Pagine

Carattere e comportamento

Il comportamento del cane mantiene sempre una componente istintiva ed emotiva: tirare o agitarsi quando ci sono altri cani, abbaiare ai passanti, rincorrere i ciclisti, annusare le tracce e così via sono tutti comportamenti dettati dall’istinto.

Per gestire correttamente il cane in queste situazioni è opportuno insegnargli ad esibire alcuni comportamenti alternativi a quelli istintivi.
I comportamenti alternativi sono quelli appresi tramite l’educazione ed è molto utile che il cane riconosca alcuni comandi in tutte quelle circostanze in cui siamo costretti a indicargli esattamente cosa fare, anche per l’incolumità stessa del cane.
Questi comportamenti sono detti collaborativi. I più importanti comportamenti che il cane deve apprendere sono: Vieni, Seduto, Terra, Resta, Riporta, Lascia.

La cosa più importante per far sì che il cane apprenda al meglio questi comportamenti è non avere fretta ma molta pazienza dandogli il tempo necessario di assimilarli con i propri tempi.

Il Jack Russell è un cane molto intelligente, dotato di un grande capacità di apprendimento, anche se a volte questa piccola canagliala maschera la sua proverbiale testardaggine. All’apparenza sembra non aver recepito le nostre intenzioni, sembra distratto, disinteressato. Ma poi quando vorrà mostrerà chiaramente che il messaggio è arrivato.

Il Jack Russell si distingue per il carattere tenace e costante, è dotato di grande coraggio, è capace di entrare nella tana di un animale selvatico e affrontarlo con determinazione e testardaggine fino a quando non raggiunge il suo scopo.


Queste caratteristiche che lo contraddistinguono sono insite in lui, se la nostra intenzione è di trasformare un Jack Russell in un semplice cane da compagnia con cui condividere una vita sedentaria siamo proprio fuori strada.Reprimere queste doti caratteriali tenendolo chiuso in appartamento per molte ore, in solitudine privandolo di stimoli lo renderà un cane infelice e ribelle.

La sua agilità e vitalità la deve esprimere correndo, giocando, affrontando frequentemente nuove situazioni che gli consentano di stimolare la sua enorme curiosità e intelligenza.La testardaggine e la voglia di dominanza lo segnano come cane difficile da educare e fautore di disastri ma non c’è niente di più sbagliato.Un Jack Russell, come qualsiasi altro cane di qualsiasi razza deve essere educato fin da cucciolo, deve imparare subito le  "buone maniere", rispettare le gerarchie e la sua straordinaria intelligenza gli consente di apprendere velocemente ogni insegnamento.

La facilità di apprendimento insieme ad un padrone dinamico, coerente che consente al suo cane di socializzare e vivere la sua innata energia, alimentando la sua curiosità e intelligenza, rendendolo collaborativo in qualsiasi attività, facendosi rispettare ( senza violenza ) come guida del gruppo fa sicuramente la differenza.Un rapporto collaborativo neutralizza la testardaggine di voler fare solo a modo suo.


Il Jack Russell, come tutti i cani, ha un forte bisogno di vivere in gruppo, la sua socialità lo porta a ragionare sempre in termini di squadra.Il Jack Russell nello specifico adora collaborare e trascorrere del tempo in attività di gioco e di ricerca con i membri del suo "gruppo familiare".

Vuole sentirsi coinvolto con entusiasmo nell'attività che stà compiendo, vuole esprimere liberamente ed essere valorizzato per le sue capacità.Noi esseri umani invece, molte volte non siamo in grado di attuare i principi della collaborazione e vogliamo dominare, sottomettere e trasformare il nostro Jack Russell in uno strumento da tenere sotto controllo perchè cerchiamo in lui obbedienza e non collaborazione.

E' necessario che l'uomo costruisca con il proprio Jack Russell una relazione aperta, essere disponibile a far esprimere al proprio cane le sue doti.Occorre arricchire le esperienze conoscitive del cane, dargli sicurezza affettiva, credere nella sua flessibilità mentale, nella sua capacità di integrarsi positivamente nel suo gruppo.Un Jack Russell educato , capace di socializzare e con un buon rapporto con il padrone è un cane equilibrato e un compagno insostituibile.

Nessun commento:

Posta un commento